venerdì 16 febbraio 2018

La Cucaracha ristorante messicano

Carissime, se come me siete appassionate di cucina etnica e vi piace provare nuovi sapori, questo è il post per voi!
Nel cuore di Roma, a due passi da San Pietro, si trova il ristorante messicano La Cucaracha.


La proprietaria è Diana, giunta in Italia all'età di 18 anni e diventata nel frattempo uno dei punti di riferimento della cucina messicana a Roma: offre anche catering per private ed ambasciate, conduce un programma su Sky, gestisce corsi di cucina in tutta Italia...insomma, una donna davvero intraprendente. Il locale, in pieno stile messicano, propone piatti tipici accompagnati da birre e cocktail, con tanto di musica dal vivo.


Trovate tutte le info sul sito, che vi invito a visitare.
E se passate a Roma, magari ci troviamo lì!
Un bacio.
Giada

#ristoranteroma #lacucaracha #ad

mercoledì 24 gennaio 2018

ABC della Merenda Dolce

Carissime, vi ho già parlato dell'ABC della Merenda Parmareggio, di cui mia figlia è fedele consumatrice. Adesso c'è una bella novità: l'ABC della Merenda Dolce!
Oltre ai già conosciuti pack salati infatti, ha immesso sul mercato una nuova merenda formulata con l'aiuto dell'esperto di alimentazione e nutrizione Dott. Giorgio Donegani. Nella confezione troviamo quindi un gustoso plumcake con ricetta esclusiva e un frullato 100% pesca.


La pratica vaschetta consente di portarlo nello zaino, a scuola, in borsa, in palestra, e in tutte le situazioni dove è comodo avere una riserva di energia bilanciata e naturale.
L'esclusiva ricetta unisce infatti le proteine del frumento e del Parmigiano Reggiano garantendo una merenda nutriente ma leggera. In ogni confezione c'è anche una graziosa pallina da collezione, sono 10 di cui una rara luminosa.
Potete già trovarla nel banco frigo di tutti i supermercati.


Inoltre nella pagina Facebook Topolini Parmareggio è possibile trovare ricette, consigli, giochi e iniziative, passate a mettere il like!
Un abbraccio.
Giada

#Parmareggio #lABCdellamerenda #dolce

Antonio

Carissime, oggi voglio raccontarvi una storia.
Una storia che inizia circa 12 anni fa, Antonio è un bambino rom di 8 anni che con le sorelle e i genitori vive in una piccola baracca in un quartiere vicino al mio. E' bellissimo Antonio, moro con grandi occhi neri. Lo conosco per caso, e quasi subito mi dice che vorrebbe tanto imparare a leggere e scrivere, come mio figlio che ha la stessa età. Lo iscrivo a scuola, con il sostegno immediato della mamma. Approfitto e iscrivo anche le sorelle, li prendono tutti nella stessa scuola. Arriva l'inverno, nella baracca piove. Antonio porta dei vestiti puliti a scuola, glieli fanno lasciare in una stanzetta dove lui si cambia prima di andare in classe. Ci tiene ad essere in ordine. A scuola gli vogliono tutti bene, e le maestre spesso gli fanno lezioni extra. Arrivano i vigili, la baracca viene demolita con tutto il contenuto, non possono prendere né abiti né quaderni, nulla. Trovano un nuovo posto sempre in zona, una nuova baracchetta, ma stavolta Antonio lascia a scuola anche i quaderni che gli ho ricomprato. Gli sgomberi si susseguono, uno, due, tre... in nemmeno 2 anni, ben 17. Ogni volta perdono tutto quel poco che hanno. Ma lui e le sorelle, testardi, resistono. Si aggrappano a quei quaderni come ad una scialuppa, leggono e rileggono, imparano a scrivere.
Passano tre anni, ormai Antonio fa le medie, ed inaspettatamente si trova un posto per loro in un centro di accoglienza. Tutta la famiglia si trasferisce, zona opposta della città. Rimaniamo in contatto telefonico ed ogni tanto ci incontriamo. Loro continuano la scuola, tutti, ed entrambi i genitori si arrangiano come possono, lui facendo lavori di facchinaggio e lei spesso chiedendo l'elemosina, raccogliendo oggetti regalati che rivendono poi nei mercatini. La sorella maggiore si sposa giovane e si trasferisce in Francia.
Passa qualche anno ancora, ed eccoci a 2 anni fa. Antonio finisce l'istituto alberghiero. Il centro di accoglienza dove sono ospiti (ah, non hanno mai preso nemmeno un euro) chiude, e li trasferiscono di nuovo. Stavolta in un quartiere abbastanza vicino a me, mezz'ora a piedi. La sorella più piccola la iscriviamo a scuola di mia figlia, nelle scuole più vicine non c'è posto.
La mamma mi dice: "Io so che solo la scuola può cambiare la situazione dei miei figli, è l'unico modo per loro per avere un futuro".
Oggi l'ho incontrata di nuovo. Antonio ha trovato lavoro. Un lavoro vero, in un bar. Fa mansioni di fatica, lo pagano poco. Ma sta imparando a stare al bancone, a servire i clienti, a decorare i cappuccini. 
E' il primo della sua famiglia ad avere un lavoro vero.
Sono orgogliosa e commossa, felice da piangere. 
Penso a Don Milani, a padre Pino Puglisi, a tutti coloro che hanno dedicato e dedicano la vita alla scuola. Penso a come i semi germogliano anche a distanza di tempo, a come a volte le cose che sembrano inutili invece si rivelano fondamentali. Mai stancarsi di fare il bene, mai stancarsi di sperare e sognare sulla vita propria ed altrui, mai dare qualcuno per perduto. Perché, come tante di noi sanno, il bello dei sogni è che a volte si avverano.
Vi abbraccio fortemente.
Giada

mercoledì 17 gennaio 2018

Degustabox Dicembre 2017

Carissime, eccoci al consueto appuntamento con la Degustabox, l'ultimo del 2017. Come sempre vi ricordo il codice per avere la prima scontata, che è 2DS1U.


Frollini Amo Essere Biologico Eurospin, integrali ai 5 cereali con zucchero di canna. 
Pangrì Mulino Bianco, grissini integrali. Molto buoni.
PanPiuma ai fiocchi di 5 cereali, senza crosta. 
Knorr Vellutata di Zucca e Passato di Carote e Zucca. Vanno arricchite con crostini, pastina, formaggio, peperoncino o qualsiasi cosa vogliate, perché da sole, anche se buone, risultano un pochino insoddisfacenti.
Alpro Cuisine Soya. Uno dei miei prodotti preferiti scoperti grazie ad una precedente Degustabox, lo ricompro spesso al posto della panna da cucina classica che non digerisco bene.
Pepsi nella versione classica e Max senza zucchero.
Chupa Chups Choco, barretta di cioccolato bianco con smarties. Una droga!
Patatine Lay's ricetta campagnola, apprezzatissime da mia figlia.
Caramelle Rossana. L'infanzia. 💖💖
Cannamela Curcuma e Noce Moscata, spezie da cucina.
Fabbri Gelatina in polvere per la preparazione di dolci.

Come sempre una box ricca, con tanti prodotti nuovi.
E come sempre scegliere il prodotto preferito non è semplice. Voi che ne dite?
Un abbraccio.
Giada

venerdì 12 gennaio 2018

Dresslily Arrivo n.1

Carissime, anche voi siete appassionate di acquisti online?
Ho scoperto questo nuovo sito, Dresslily, che ha tante cose carine a prezzi accessibili ed ho voluto prendere qualche maglietta nuova per cambiare un po'.
Ve le mostro velocemente in un video.


Sono 4 maglie, di cui due leggere adatte alla primavera e due un pochino più pesanti.
In ordine: 
Vi piacciono? 
Dovrebbero nascondere bene la ciccetta che mi ritrovo!
Fatemi sapere che ne pensate, un bacio grande.
Giada

giovedì 11 gennaio 2018

ProctoSoll crema rettale

Carissime, oggi vi parlo di un problema che può essere molto imbarazzante e condizionante, ma che per vari motivi può riguardare molte persone: la malattia emorroidaria. 
In pratica si gonfiano le emorroidi, che sono cuscinetti di tessuto vascolare al termine del retto, che normalmente svolgono la funzione di protezione dello sfintere e mantenimento della continenza fecale.
L'infiammazione porta un aumento di volume e una perdita di tonicità. Le emorroidi possono distinguersi in interne ed esterne, a seconda di dove si sviluppano. Quelle interne danno problemi in genere durante l'evacuazione, in cui uno sforzo eccessivo può peggiorare l'infiammazione.
Il disturbo può essere di varie intensità, e può causare non solo prurito e dolore ma anche sanguinamento, ascessi e problemi vari, in casi estremi anche permanenti.
Varie sono le cause responsabili di questo problema e spaziano dall'ereditarietà allo stile di vita. Basta un periodo di alimentazione sballata o di stress, una gravidanza, uno sforzo eccessivo, ed ecco che può presentarsi questo fastidio, molto più diffuso di quanto si creda.
Fortunatamente esistono referenze valide per combattere i sintomi delle emorroidi, come ad esempio la crema rettale ProctoSoll
che abbinata ad una corretta alimentazione può essere un valido alleato per alleviare il problema.


La triplice azione della crema allevia bruciore, prurito  e dolore e riduce i coaguli e il rischi di sanguinamento. 
I 3 principi attivi sono:

  1. Benzocaina con azione anestetica locale per la riduzione del dolore e della sensazione di prurito;
  2. Idrocortisone acetato con azione antiflogistica per la riduzione dell’infiammazione (dolore, gonfiore, prurito);
  3. Eparina sodica con azione anticoagulante per la riduzione dell’edema e del rischio di coaguli.

Bere molto, curare particolarmente l'igiene e fare una moderata attività fisica aiuta l'intestino a lavorare meglio ed a favorire una corretta evacuazione.
Trovate maggiori informazioni sul sito Proctosoll, divisi anche per categoria: gravidanza, sport, alimentazione e stile di vita, con tanti consigli utili per prevenire, alleviare e risolvere le emorroidi esterne non complicate. Ovviamente in caso di gravidanza è sempre opportuno rivolgersi al medico o ginecologo prima di assumere un farmaco.
Un abbraccio.
Giada

#Proctosoll

martedì 9 gennaio 2018

Oh Yeahhh! Dose quotidiana di felicità.

Carissime, oggi vi parlo di un prodotto che ha un nome che è tutto un programma: Oh Yeahh! - Your daily dose of happiness! La tua dose quotidiana di felicità!
E chi non la vorrebbe? Ricordate quello spettacolo bellissimo di Benigni in cui parlava proprio della ricerca della felicità? Tutti la cerchiamo, ma a volte non si sa bene dove trovarla, nascosta com'è tra i problemi e le preoccupazioni della vita quotidiana. Ma come diceva Stephen Littleword, la felicità non la trovi in assenza di problemi, ma malgrado i problemi: è una scelta quotidiana. Io questa scelta l'ho fatta tempo fa e nonostante nella mia vita mi sono capitate parecchi guai, me la tengo stretta stretta. Ma quando ho saputo che esiste un prodotto che stimola la felicità e il buonumore, sono stata davvero curiosa di provarlo. 


Ed eccolo! E' un burro labbra, disponibile in 5 diversi colori: silver e violet (che ho ricevuto), red, pink e melon.
Quello silver è neutro, mentre il violet lascia un leggero velo colorato sulle labbra. Entrambi hanno effetto lievemente lucido, sono idratanti e mantengono le labbra morbide e protette dagli agenti atmosferici. Hanno il tappo a vite per una maggiore igiene e il packaging mi piace molto. Io li sto usando in questo periodo invernale e mi trovo bene.
La loro composizione con esclusiva formula HBC Happiness Boosting Complex è a base di 
  • Griffonia Simplicifolia, una pianta africana usata in fitoterapia per trattare disturbi del sonno, dell'appetito e dell'umore
  • Estratto di Kiwi con vitamine che rinvigoriscono corpo e spirito e nutrono la pelle
  • Cacao con azione rivitalizzante ed antiossidante.
Un'alta concentrazione di triptofano che aiuta il cervello ad alzare il livello di serotonina, più conosciuta come ormone del buonumore. Questo effetto raggiunge il punto di maggiore efficacia dopo circa 30 minuti, e si prolunga per oltre 2 ore.


Sinceramente li adoro, mi piace molto l'effetto sulla labbra anche se non sento una sostanziale variazione di umore, mentre mia figlia si, mi dice che si sente più euforica quando li usa. Il prezzo è di 12,80 euro. Sinceramente, troppo.
E come sapete, il prezzo dei prodotti per me non è un dettaglio trascurabile.
Vi lascio come sempre i riferimenti per saperne di più: Sito e pagina facebook, e un grande abbraccio.
Giada

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
impressionierecensionidiunamammaqualunquediGiadaDe Cesaris - DesignbyIole