domenica 2 novembre 2014

Padelle in pietra viva: arista alle albicocche

Care amiche, spesso vado dal giornalaio per approfittare degli omaggi e delle offerte che escono in abbinamento alle riviste. Ho preso nel corso del tempo vari smalti, creme, cosmetici, foulard ed accessori vari, dvd, libri... ma è la prima volta che prendo delle padelle!!
Con un famoso settimanale è uscita una linea di padelle in pietra viva che mi hanno incuriosito ed ho deciso di comprare, almeno la prima uscita... e poi le ho prese tutte, mancando mannaggia solo il coperchio!
Devo dire che sono molto buone, il rivestimento interno le rende perfettamente antiaderenti, e quindi si può usare molto meno olio, anzi per alcune cose non lo uso affatto, riuscendo così a cucinare in modo più sano e leggero.
Vi presento la mia ultima ricetta realizzata proprio con questa padella, che è l'ARISTA DI MAIALE ALLE ALBICOCCHE.

In genere uso l'arista intera, faccio delle incisioni in cui infilo le albicocche disidratate e la cuocio nella pentola a pressione. Stavolta ho voluto cambiare, avendo l'arista ancora surgelata l'ho tagliata a fette e poi a striscioline di circa 1 cm di larghezza. L'ho messa nella padella con un filo d'olio extra vergine, mezzo bicchiere d'acqua e le albicocche, e l'ho fatta cuocere a fuoco molto basso per circa mezz'ora con il coperchio. Al momento della cena ho tolto il coperchio ed alzato il fuoco, in questo modo sia la carne che le albicocche si sono un po' arrostite, direi bruschettate, prendendo un intenso sapore agrodolce. Inutile dire che è stato tutto divorato dai miei sempre affamatissimi figli, ma è stata una di quelle volte che mi hanno fatto i complimenti, e per me è una grande conquista!!
Giada
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...